Archivi categoria: centrel

Questa e’ la categoria a cui associare i colposcopi Center

colposcopio-s12

Colposcopio S12

Leggero, compatto e portatile, il colposcopio Centrel S12 rappresenta la scelta ideale nel caso di un budget limitato senza alcuna rinuncia in termini di qualità.

Il nuovo sistema di illuminazione e diodo LED rappresenta una vera e propria rivoluzione per questa tipologia di apparecchio. L’emissione spettrale è ora paragonabile a quella del sole, consentendo una accurata e fedele riproduzione colorimetrica: un enorme passo avanti rispetto alla tecnologia della precedente generazione che faceva uso di una lampada alogena. Non dovendo contare più sulla fibra ottica, ne su alcuna lampada, la manutenzione è di fatto ridotta al minimo con conseguente risparmio sui costi di gestione. Il diodo LED garantisce migliaia di ore di luce senza alcun decadimento nel tempo, inoltre il colposcopio Centrel S12 è privo della ventola di raffreddamento, peculiarità che gli permette di non generare alcun rumore durante il funzionamento.

A richiesta è disponibile uno secondo stativo, senza testa ottica, per poter utilizzare il colposcopio in due studi diversi senza la necessità di trasportare l’intero apparecchio.


– La gamma intermedia dei colposcopi Centrel si rinnova ereditando dal modello Z4 il Power Led System che impiega l’innovativa tecnologia a diodo LED per illuminare il campo d’azione con una luce finalmente bianca e dalla durata di circa 35.000 ore. Il montaggio del diodo direttamente sul corpo ottico evita l’impiego delle fibre ottiche aumentando l’efficienza luminosa. Senza fibre ottiche e senza lampada da sostituire periodicamente i costi di manutenzione sono praticamente azzerati. Ad un consumo elettrico irrisorio si aggiunge l’assenza di qualsiasi ventola di raffreddamento per una assoluta silenziosità di funzionamento.

– Il design compatto, l’accostamento dei colori e l’armonia delle forme testimoniano l’accuratezza nella progettazione che da oltre quarant’anni caratterizza l’intera produzione Centrel. La testa binoculare inclinata a 45°assieme alla pratica impugnatura centrale garantiscono la migliore ergonomia. Snello e leggero, il C23 trova la sua migliore collocazione in uno studio dove lo spazio è prezioso. Il braccio a pantografo del C43 consente una eccellente manovrabilità del corpo ottico a garanzia di un’osservazione riposante anche dopo molte ore di lavoro.

– Poter effettuare una diagnosi accurata è il primo obiettivo del ginecologo perciò ogni dettaglio deve essere colto con la massima fedeltà. L’eccezionale profondità di campo del sistema ottico galileiano adottato restituisce una visione tridimensionale nitida e contrastata su tutto il campo osservato minimizzando il ricorso alla messa a fuoco. I tre ingrandimenti selezionabili sono centrati su quello comunemente più usato non facendo rimpiangere soluzioni più complesse e costose.

– La fotocolposcopia è una pratica sempre più diffusa sia per tutelare la propria professione sia per offrire alla paziente un referto completo di immagini. La fotocamera digitale mirrorless con sensore APS-C applicata al C43 produce foto e filmati in Alta Definizione visualizzabili anche in diretta sul monitor LCD orientabile a piacere. Grazie al trasformatore di isolamento incorporato di serie nello stativo, il C43 è predisposto per ospitare il monitor e la fotocamera nel pieno rispetto della normativa sulla sicurezza dei dispositivi medici. In pochi secondi la piccola stampante a sublimazione realizza stampe in formato A6 con qualità fotografica.

Oculari10X – 15X
Ingrandimenti8,2X – 12,3X
Campo visivo35 mm – 24 mm
Distanza di lavoro280 mm
Illuminazionediodo led
FiltroVerde a slitta
Correzione diottrica+/- 5 D
Regolazione fuoco fine+/- 18 mm
Altezza di osservazione730-1040 mm
Alimentazione100-240 VAC
Marcaturamarchio-ce 93/42
Peso6 kg
ConformitàIEC-601-1, Classe I tipo B, Dir. 93/42/CE

Colposcopio S12 ultima modifica: 2017-03-06T22:43:53+00:00 da Stefano Bianchi
colposcoio-c23

Colposcopio C23

Il colposcopio Centrel C23 appartiene alla fascia intermedia dei colposcopi Centrel e condivide col modello superiore C43 la stessa testa ottica.

Grazie alle dimensioni particolarmente contenute, il colposcopio C23 trova la sua ideale collocazione negli studi privati in cui lo spazio rappresenta una risorsa importante.

Senza lampada e senza fibra ottica, il C23 azzera, di fatto, i costi di manutenzione garantendo una maggiore affidabilità nel tempo rispetto ai prodotti della generazione precedente dotati di tecnologia a lampada alogena.

Rispetto al modello S12, il colposcopio C23 è dotato del tubo binoculare separabile per applicare gli accessori foto-video.

– Il colposcopio Centrel C23 eredita dal modello Z4 il Power Led System che impiega l’innovativa tecnologia a diodo LED per illuminare il campo d’azione con una luce finalmente bianca e dalla durata di circa 35.000 ore. Il montaggio del diodo direttamente sul corpo ottico evita l’impiego delle fibre ottiche aumentando l’efficienza luminosa. Senza il cavo a fibre ottiche e senza lampada da sostituire periodicamente, i costi di manutenzione sono praticamente azzerati. Ad un consumo elettrico irrisorio si aggiunge l’assenza di qualsiasi ventola di raffreddamento per una assoluta silenziosità di funzionamento.

– Il design compatto, l’accostamento dei colori e l’armonia delle forme testimoniano l’accuratezza nella progettazione che da oltre quarant’anni caratterizza l’intera produzione Centrel. La testa binoculare inclinata a 45°assieme alla pratica impugnatura centrale garantiscono la migliore ergonomia. Snello e leggero, il C23 trova la sua migliore collocazione in uno studio dove lo spazio è prezioso.

– Poter effettuare una diagnosi accurata è il primo obiettivo del ginecologo perciò ogni dettaglio deve essere colto con la massima fedeltà. L’eccezionale profondità di campo del sistema ottico galileiano adottato restituisce una visione tridimensionale nitida e contrastata su tutto il campo osservato minimizzando il ricorso alla messa a fuoco. I tre ingrandimenti selezionabili sono centrati su quello comunemente più usato, non facendo rimpiangere soluzioni più complesse e costose.

– Il trattamento antiriflesso multistrato delle lenti impiegate e l’intenso fascio di luce coassiale garantiscono una corretta resa di ogni particolare, anche il più interno, a vantaggio di un esame rapido e certo. Il filtro verde è inseribile all’occorrenza per evidenziare la vascolarizzazione. Gli oculari, entrambi con regolazione diottrica, sono dotati di paraocchi retrattili per i portatori di occhiali.

– La fotocolposcopia è una pratica sempre più diffusa sia per tutelare la propria professione sia per offrire alla paziente un referto completo di immagini. La fotocamera digitale compatta, applicata al colposcopio Centrel C23, produce foto e filmati in alta definizione visualizzabili anche in diretta sul monitor LCD, posizionabile su un carrellino o su una parete, all’occorrenza condivisibile con l’ecografo. In pochi secondi la piccola stampante a sublimazione realizza stampe in formato A6 con qualità fotografica.

Oculari12,5 X
Ingrandimenti3X – 5X – 8X
Campo visivo49,7 – 31 – 19,3 mm
Distanza di lavoro300 mm
Obiettivof 300 mm di serie, f 250 opzionale
Distanza interpupillare55-76 mm
Corpo ottico3 fattori di ingrandimento
Testa binoculare45° di serie, 0° opzionale
IlluminazioneLED equivalente a 150W
FiltroVerde a slitta
Correzione diottrica+/- 5 D
Regolazione fuoco fineSull’obiettivo, escursione 15 mm
Alimentazione230 VAC
Marcaturamarchio-ce 93/42
Peso11 kg
ConformitàIEC 601-1, IEC 601-1-2, CEE 93/42
Colposcopio C23 ultima modifica: 2017-03-06T22:43:40+00:00 da Stefano Bianchi
colposcopio-c43

Colposcopio C43

Il colposcopio Centrel C43 è il primo modello della gamma dei colposcopi Centrel ad utilizzare un braccio a pantografo, per un pratico e veloce posizionamento della testa stereoscopica.

Il corpo ottico, di dimensioni compatte, bene si sposa con uno stativo a bracci articolati con la base senza sovrappeso, accorgimento che consente il posizionamento del colposcopio attaccato al lettino ginecologico per una massima ottimizzazione degli spazi.

Senza lampada e senza fibra ottica, il C43 azzera, di fatto, i costi di manutenzione garantendo una maggiore affidabilità nel tempo rispetto ai prodotti della generazione precedente dotati di tecnologia a lampada alogena.

Attraverso un partitore dedicato è possibile installare una fotocamera digitale in grado di trasformare il colposcopio C43 in un foto-video colposcopio che produce immagini e filmati in alta definizione visualizzabili sul monitor satellite. Il modello C 43 è disponibile a richiesta nella versione a lettino-poltrona.

– La gamma intermedia dei colposcopi Centrel si rinnova ereditando dal modello Z4 il Power Led System che impiega l’innovativa tecnologia a diodo LED per illuminare il campo d’azione con una luce finalmente bianca e dalla durata di circa 35.000 ore. Il montaggio del diodo direttamente sul corpo ottico evita l’impiego delle fibre ottiche aumentando l’efficienza luminosa. Senza fibre ottiche e senza lampada da sostituire periodicamente i costi di manutenzione sono praticamente azzerati. Ad un consumo elettrico irrisorio si aggiunge l’assenza di qualsiasi ventola di raffreddamento per una assoluta silenziosità di funzionamento.

– Il design compatto, l’accostamento dei colori e l’armonia delle forme testimoniano l’accuratezza nella progettazione che da oltre quarant’anni caratterizza l’intera produzione Centrel. La testa binoculare inclinata a 45°assieme alla pratica impugnatura centrale garantiscono la migliore ergonomia. Snello e leggero, il C23 trova la sua migliore collocazione in uno studio dove lo spazio è prezioso. Il braccio a pantografo del C43 consente una eccellente manovrabilità del corpo ottico a garanzia di un’osservazione riposante anche dopo molte ore di lavoro.

– Poter effettuare una diagnosi accurata è il primo obiettivo del ginecologo perciò ogni dettaglio deve essere colto con la massima fedeltà. L’eccezionale profondità di campo del sistema ottico galileiano adottato restituisce una visione tridimensionale nitida e contrastata su tutto il campo osservato minimizzando il ricorso alla messa a fuoco. I tre ingrandimenti selezionabili sono centrati su quello comunemente più usato non facendo rimpiangere soluzioni più complesse e costose.

– La fotocolposcopia è una pratica sempre più diffusa sia per tutelare la propria professione sia per offrire alla paziente un referto completo di immagini. La fotocamera digitale mirrorless con sensore APS-C applicata al C43 produce foto e filmati in Alta Definizione visualizzabili anche in diretta sul monitor LCD orientabile a piacere. Grazie al trasformatore di isolamento incorporato di serie nello stativo, il C43 è predisposto per ospitare il monitor e la fotocamera nel pieno rispetto della normativa sulla sicurezza dei dispositivi medici. In pochi secondi la piccola stampante a sublimazione realizza stampe in formato A6 con qualità fotografica.

SPECIFICHE TECNICHE 
Oculari12,5 X
Ingrandimenti3X – 5X – 8X
Campo visivo49,7 – 31 – 19,3 mm
Distanza di lavoro300 mm
Obiettivof 300 mm di serie, f 250 opzionale
Distanza interpupillare55-76 mm
Corpo ottico3 fattori di ingrandimento
Testa binoculare45° di serie, 0° opzionale
IlluminazioneLED equivalente a 150W
FiltroVerde a slitta
Correzione diottrica+/- 5 D
Regolazione fuoco fineSull’obiettivo, escursione 15 mm
Alimentazione230 VAC
Marcaturamarchio-ce 93/42
Peso33 kg
ConformitàIEC 601-1, IEC 601-1-2, CEE 93/42
Colposcopio C43 ultima modifica: 2017-03-06T22:43:27+00:00 da Stefano Bianchi
colposcopio-z4

Colposcopio Z4

Con il colposcopio Centrel Z4 la diagnosi ginecologica si apre a nuovi orizzonti. Il corpo ottico dotato di ingrandimenti variabili a zoom continuo si integra con l’esclusiva tecnologia Led Power System che fornisce un fascio di luce solare. Grazie alla tecnologia Led, che non fa più uso di alcuna lampada ne fibra ottica, è finalmente possibile l’osservazione reale dell’epitelio in tutte le diverse sfumature per un’indagine precisa e completa, come mai fino ad ora.

Il posizionamento del corpo ottico rapido, fluido e preciso può essere raggiunto solo con l’utilizzo di un braccio laterale con movimento a pantografo auto bilanciante che si mantiene in perfetto equilibrio anche con l’applicazione degli accessori. Con il controllo della distanza focale incorporato nell’impugnatura presente sia a destra che a sinistra, ogni eventuale correzione sarà agevole ed immediata.

Ogni dettaglio meccanico dello Z4 è stato studiato per offrire la massima praticità nell’uso col minimo ingombro: l’alimentatore è incorporato nello stativo, la base è stata appositamente progettata con disegno a stella e senza contrappeso per essere agevolmente inserita tra le gambe del lettino consentendo, così, la massima ottimizzazione dello spazio. Il tutto nel rispetto di un design all’avanguardia per l’armonia delle forme, accostamento dei colori, funzionalità.
A richiesta è disponibile la versione a lettino-poltrona.

Un’ampia gamma di accessori è a disposizione per soddisfare ogni esigenza della didattica o della documentazione, anche con l’impiego dell’apposito software per la refertazione assistita Centrel Colpox. L’abbinamento del colposcopio Z4 con il carrello da endoscopia AC1 (metterei il link), permette di realizzare una workstation di colpo-isteroscopia con evidenti vantaggi in termini di investimento.

Oculari:10X/21 di serie, 15X/14 opzionali
Distanza di lavoro300 mm di serie, 250 mm opzionale
Rapporto zoom1 : 6,5
Corpo otticoStereo a raggi paralleli, binoculare 45°
Inclinazione corpo ottico+/- 30°
IlluminazioneLED equivalente a 170 W
FiltroVerde a scorrimento
Correzione diottrica+ 8 /- 5 D
Regolazione fuoco fineMicrometrica bilaterale
Alimentazione230VAC
Peso33 kg
ConformitàIEC 601-1, IEC 601-1-2, CEE 93/42
Dimensione baseDiametro 600 mm
Colposcopio Z4 ultima modifica: 2017-03-06T22:43:03+00:00 da Stefano Bianchi